Tag: Tonino Bello

  • Memoria

    Memoria

    Incontro del 27 gennaio Ricordati che sei stato schiavo nel paese d’Egitto e che il Signore tuo Dio ti ha fatto uscire di là con mano potente e braccio teso… De 5:15 Il foglietto Il foglietto per la stampa

  • Per favore, non rubatemi la mia serenità.

    Per favore, non rubatemi la mia serenità.

    Incontro del 13 gennaio Per favore, non rubatemi la mia serenità. E la gioia che nessun tempio ti contiene, o nessuna chiesa t’incatena: Cristo sparpagliato per tutta la terra, Dio vestito di umanità: Cristo sei nell’ultimo di tutti come nel più vero tabernacolo: Cristo dei pubblicani, delle osterie dei postriboli, il tuo nome è colui…

  • Andiamo fino a Betlem, come i pastori.

    Andiamo fino a Betlem, come i pastori.

    Incontro del 9 dicembre Andiamo fino a Betlem, come i pastori. L’importante è muoversi. Per Gesù Cristo vale la pena lasciare tutto: ve lo assicuro. E se, invece di un Dio glorioso, ci imbattiamo nella fragilità di un bambino, con tutte le connotazioni della miseria, non ci venga il dubbio di aver sbagliato percorso. Perché,…

  • Allargare il nostro orizzonte

    Allargare il nostro orizzonte

    Incontro del 2 dicembre Dio nostro, tu sei diventato essere umano per vivere tra di noi, come uno di noi, per liberarci dalla paura che abbiamo per la nostra vita e il nostro futuro e per allargare il nostro orizzonte al di là di noi stessi. Ti benediciamo per la tua pace, così diversa dalla…

  • Che io non abbia paura…

    Che io non abbia paura…

    Incontro dell’11 novembre O Signore, che io non abbia paura dei peccati degli uomini, ma che ami l’uomo, anche con il suo peccato. Che nessuno dica: “Il male è grande e noi siamo deboli e soli. Il mondo è cattivo e ci impedirà ogni opera di bene”, perché tu ci insegni ad amare non casualmente…

  • Una salutare inquietudine

    Una salutare inquietudine

    Incontro del 18 marzo «Metti, Signore, una salutare inquietudine in coloro che si sono allontanati da te, per colpa propria o per gli scandali altrui» A voi, per i quali il fardello più pesante che dovete trascinare siete voi stessi. A voi, che non sapete accettarvi e vi crogiolate nelle fantasie di un vivere diverso.…

  • Non abbiamo più vino.

    Non abbiamo più vino.

    Incontro del 11 novembre Maria, donna del vino nuovo, quante volte sperimentiamo pure noi che il banchetto della vita languisce e la felicità si spegne sul volto dei commensali! E il vino della festa che vien meno. Sulla tavola non ci manca nulla: ma senza il succo della vite, abbiamo perso il gusto del pane…

  • Uno per Uno per Uno = Uno

    Uno per Uno per Uno = Uno

    Incontro del 3 giugno di Tonino Bello …l’espressione me l’ha suggerita don Vincenzo, un prete mio amico che lavora tra gli zingari, e mi è parsa tutt’altro che banale. Venne a trovarmi una sera nel mio studio e mi chiese che cosa stessi scrivendo. Gli dissi che ero in difficoltà perché volevo spiegare alla gente…

  • Don Tonino

    Don Tonino

    Incontro del 19 aprile Chi spera cammina, non fugge! Si incarna nella storia! Costruisce il futuro, non lo attende soltanto! Ha la grinta del lottatore, non la rassegnazione di chi disarma! Ha la passione del veggente, non l’aria avvilita di chi si lascia andare. Cambia la storia, non la subisce! Tonino Bello   † Molfetta, 20 aprile…

  • Tu, che distruggi il tempio…

    Tu, che distruggi il tempio…

    Incontro del 5 aprile Proposte per la settimana santa: Per non vergognarsi d’essere uomo.  – Karl Rahner Il popolo  – Joseph Ratzinger La sindrome di Giona ed il segno  – Papa Francesco Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?  – Salmo 21 Collocazione provvisoria  – Tonino Bello Il foglietto

  • Gesù bambino, dai piedini rosa

    Gesù bambino, dai piedini rosa

    Incontro del 12 dicembre Gesù bambino, dai piedini rosa come la nostra carne, come la nostra speranza, come la nostra vita; hai fatto bene a dimenticare la tua gloria accanto alle trombe degli angeli e a spegnere quel concerto del cielo hai fatto bene a camminare come noi, a faticare come noi, ad aver fame…

  • Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente

    Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente

    Incontro del 28 novembre «L’anima mia magnifica il Signore il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente e Santo è il suo nome; di generazione in generazione la sua misericordia per quelli…

  • Il fuoco

    Il fuoco

    Incontro del 14 novembre Preghiamo che il fuoco del giudizio – cioè il fuoco dell’amore divino – consumi non i peccatori, ma la parte di male che è in ciascuno di essi. Così la divisione fra “capri” e “pecore” del giudizio universale non si farà tra due moltitudini di esseri umani, ma all’interno di ciascuno…

  • Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato

    Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato

    Tonino Bello Anche voi pensate che non “ci azzecca”?

  • Senza le fonti

    Senza le fonti

    Incontro del 26 settembre …è significativo constatare che oggi i cristiani disertano le assemblee liturgiche ma tentano di vivere sempre di più “le spiritualità”, fabbricandosi itinerari “fai da te”. Ci stiamo accorgendo della deriva della spiritualità dei cristiani? Non è più la spiritualità che si nutriva alle fonti delle Sacre Scritture o dei padri della…

  • La divisione dei pani.

    La divisione dei pani.

    Incontro del 19 giugno di Tonino Bello …la pagina della divisione dei pani. Il dividendo sono i cinque pani e i due pesci; il divisore è costituito da cinquemila persone. Gli altri evangelisti aggiungono senza contare le donne e i bambini. Una divisione con le cifre decimali. Tutti furono sazi: questo è il risultato, il…

  • “Communicatio facit domum ac civitatem”

    “Communicatio facit domum ac civitatem”

    Incontro del 5 giugno «Tutti costoro che parlano non sono forse Galilei? E come mai ciascuno di noi sente parlare nella propria lingua nativa? Siamo Parti, Medi, Elamìti; abitanti della Mesopotàmia, della Giudea e della Cappadòcia, del Ponto e dell’Asia, della Frìgia e della Panfìlia, dell’Egitto e delle parti della Libia vicino a Cirène, Romani…

  • Pasqua è la festa dei macigni rotolati.

    Pasqua è la festa dei macigni rotolati.

    Vorrei che potessimo liberarci dai macigni che ci opprimono, ogni giorno: Pasqua è la festa dei macigni rotolati. E’ la festa del terremoto. La mattina di Pasqua le donne, giunte nell’orto, videro il macigno rimosso dal sepolcro. Ognuno di noi ha il suo macigno. Una pietra enorme messa all’imboccatura dell’anima che non lascia filtrare l’ossigeno,…

  • Con cuore sincero

    Con cuore sincero

    Incontro del 14 marzo Dio grande e fedele, che riveli il tuo volto a chi ti cerca con cuore sincero, rinsalda la nostra fede nel mistero della croce e donaci un cuore docile, perché nell’adesione amorosa alla tua volontà seguiamo come discepoli il Cristo tuo Figlio.! Coll 17 mar Il foglietto: Parte A Parte B

  • Ridestaci all’antico mandato di profeti

    Ridestaci all’antico mandato di profeti

    Incontro del 27 febbraio Spirito di Pentecoste, ridestaci all’antico mandato di profeti. Dissigilla le nostre labbra, contratte dalle prudenze carnali. Introduci nelle nostre vene il rigetto per ogni compromesso. E donaci la nausea di lusingare i detentori del potere per trarne vantaggio. Trattienici dalle ambiguità. Facci la grazia del voltastomaco per i nostri peccati. Poni…

  • Per amore di Gerusalemme non mi concederò riposo

    Per amore di Gerusalemme non mi concederò riposo

    Incontro del 15 gennaio Per amore di Sion non tacerò, per amore di Gerusalemme non mi concederò riposo, finché non sorga come aurora la sua giustizia e la sua salvezza non risplenda come lampada. Allora le genti vedranno la tua giustizia, tutti i re la tua gloria; sarai chiamata con un nome nuovo, che la…